SALENTO

Idee per trascorrere un weekend lungo alla scoperta del mare, delle bellezze architettoniche e del cibo di questa antica regione.

Il Salento è una terra meravigliosa, ricca di bellezze naturalistiche e culturali e con una grande tradizione gastronomica tanto da non aver bisogno di presentazioni.

Qualche anno fa avevamo a disposizione solo quattro giorni intorno alla metà di settembre e perciò, stanchi di sentir parlare del Salento senza averlo mai visto, abbiamo acquistato un biglietto aereo per Brindisi e senza troppi indugi siamo partiti. Dopo aver ritirato la nostra vettura noleggiata on line, ci siamo diretti immediatamente verso sud e la provincia di Lecce.

Se durante i mesi di Luglio ed Agosto questi luoghi sono letteralmente invasi dai turisti, alla fine di settembre il cambiamento è notevole. Il clima è meraviglioso, ancora molto caldo ma senza essere torrido, la temperatura del mare è gradevolissima, le spiagge sono quasi deserte e si può trovare posto nei ristoranti senza troppa difficoltà. Cosa si può desiderare di più?

Masseria tipica
Masseria tipica

Abbiamo pernottato alla Masseria Macurano situata ad Alessano e circondata dagli ulivi. Le Masserie sono strutture molto diffuse in Puglia e sono l’equivalente delle strutture agrituristiche diffuse in altre Regioni. In genere sono costituite da strutture in pietra destinate a depositi o granai che, una volta adattate si trasformano in ombreggiati ripari dalla calura estiva. L’alloggio si trova in una posizione tranquilla dove abbiamo vissuto un clima di pace e di quiete difficile da trovare in altre sistemazioni (forse anche perché eravamo gli unici ospiti!).

Il “padrone di casa” è stato molto cortese e ci ha dato molti consigli utili in merito alle spiagge da visitare o i ristoranti dove cenare, consigli che in questo articolo vogliamo condividere con voi.

La cittadina di Alessano è posizionata in zona strategica in quanto equidistante dalla costa Ionica (con spiagge di sabbia bianchissima) e da quella Adriatica (con riviera molto più scogliosa), ma anche dalle città di Gallipoli o di Santa Maria di Leuca.

Il porto di Gallipoli
Il porto di Gallipoli
barche e reti dei pescatori
barche e reti dei pescatori
mare cristallino
mare cristallino
Gallipoli
Gallipoli

Gironzolare in auto lungo le stradine di campagna prive di traffico è stata per noi, stressati cittadini della pianura lombarda, un’occasione unica per riappacificarci con noi stessi.

Probabilmente questo non vale nei sovraffollati mesi estivi.

Cosa vedere:

  • Gallipoli
  • Marina di Pescoluse con le famose Maldive del Salento
  • Santa Maria di Leuca
  • Lecce
  • Ostuni
  • Alberobello
  • Otranto
    Festa del paese ad Alessano
    Festa del paese ad Alessano
luminarie
luminarie

Dove mangiare:

Cosa mangiare:

  • orecchiette alle cime di rapa
  • cavaletti al ragù, cozze o broccoli
  • frittura di pesce
  • cicorie e fave

Noi abbiamo trascorso qui solo pochi giorni, ma sicuramente questi luoghi meritano un soggiorno più lungo..noi vorremmo tornare per visitare ciò non abbiamo visto e mangiare ciò che non siamo riusciti ad assaggiare! Se vi capiterà di essere da queste parti durante una festa religiosa cercate di partecipare all’evento. Non resterete delusi!

spiaggia
spiaggia

Se hai deciso che questo è il viaggio che fa per te e desideri avere ulteriori informazioni più dettagliate, puoi inserire un tuo commento a questo articolo oppure puoi inviare la tua richiesta via mail all’indirizzo del blog: diariodibordo3@gmail.com

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...