CAMPEGGIO

Perché l’esperienza del campeggio è da provare?

Il campeggio nel corso degli ultimi decenni ha avuto momenti di grande diffusione, sia per la sua economicità che per il senso di avventura che trasmette, ma anche momenti di crisi per via del fatto che viene spesso considerato scomodo o poco rilassante.

In seguito alle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, sentiamo dire sempre più spesso che le abitudini di viaggio dovranno cambiare in futuro e, tra le varie soluzioni proposte, l’utilizzo del campeggio o del camper, vengono individuate come valide alternative per garantire distanziamento e sicurezza.

Ecco quindi che il campeggio è tornato particolarmente in voga.

Spazio verde
Spazio verde

Chi ci segue sa che abbiamo utilizzato spesso questa forma di soggiorno, sia in tenda che in camper, e per questo motivo vorremmo riepilogare quelli che secondo noi sono i vantaggi di una vacanza vissuta completamente all’aria aperta.

Posizione

Innanzitutto bisogna evidenziare che i campeggi sono strutture presenti ovunque nel mondo, in Italia ma soprattutto all’estero, presenti sia al mare che in montagna, nelle periferie delle città o nelle località meno popolate. Sopratutto in zone dove la vastità del territorio e le distanze dai centri abitati sono maggiori, dove non sono disponibili strutture ricettive come alberghi, pensioni o case private, è probabile che troviate un camping o quanto meno un’area adibita alla sosta di camper o tende dove trascorrere la notte .

Effettivamente in certi luoghi del pianeta il campeggio è l’ unica forma di alloggio possibile.

Piazzola in pole position
Piazzola in pole position
Campeggio in riva al mare
Campeggio in riva al mare

Altro fatto non di poco conto è che i campeggi sono a volte situati in posizioni particolarmente suggestive e panoramiche, proprio in riva al mare o ad un lago oppure proprio di fronte a spettacoli della natura come montagne o spiagge.

Costi

Il soggiorno in campeggio è notoriamente più economico rispetto ad altre strutture per cui consente a chiunque di affrontare viaggi anche quando si dispone di un budget limitato.

Volendo essere corretti dobbiamo fare però alcune distinzioni: esistono campeggi spartani ed essenziali, economici e con pochi servizi, ma esistono anche campeggi che non hanno nulla da invidiare ai più moderni villaggi turistici, dotati di piscine/campi da gioco/ristoranti/bar/negozi/aree relax….ovviamente il prezzo di queste due tipologie di strutture non è tra loro paragonabile, ma generalmente risulta comunque inferiore a quello delle strutture tradizionali.

Anche l’investimento da effettuare per l’ acquisto dell’attrezzatura (escludendo il costo di un camper che merita valutazioni completamente differenti) non è di importo rilevante e considerato che può essere ammortizzato in diverse stagioni di utilizzo, diviene di fatto irrisorio.

Diciamo che acquistare quello che serve per vivere l’esperienza con un grado sufficiente di comodità, non supera i 1.000,00/1.500,00 euro per una famiglia di 4 persone.

Generalmente il costo del soggiorno per una famiglia di 4 persone, con tenda, automobile e allacciamento alla rete elettrica, ha un costo che varia da circa 200 a 350 euro a settimana.

Bagagliaio per quattro
Bagagliaio per quattro
Cucinetta da campeggio
Cucinetta da campeggio

Attrezzatura

L’ elenco del materiale indispensabile non è particolarmente lungo, anche perché a base di questa forma di viaggio c’è il concetto di “eliminare il superfluo”.

Tenda, materassino, sacco a pelo, stuoia, lampade, tavolo, sedie, mobile cucinetta, fornello da campeggio, frigorifero da viaggio, gazebo, pentolame, corde e teli, picchetti, martello, borse per toeletta, contenitori per alimenti e cavo elettrico per collegamento alla rete è quanto risulta necessario per avere un confort adeguato. Tutto questo può essere acquistato tranquillamente entro il budget citato in precedenza.

Le moderne attrezzature da campeggio sono molto maneggevoli e di fatto ognuno può ricreare il proprio ambiente “casalingo” anche in cima ad un vulcano.

Igiene e sicurezza

Passando all’aspetto sanitario bisogna evidenziare prima di tutto che, ovviamente, durante il soggiorno utilizzerete sempre e solo la vostra attrezzatura, dormendo nel vostro sacco a pelo e consumando pasti utilizzando vostre stoviglie.

Nulla vieta di evitare di cucinare, andando ogni giorno al ristorante, ma questa è una scelta che ognuno può fare in libertà ed in base a budget di spesa e/o alla quantità di relax desiderato.

Cena in campeggio
Cena in campeggio
Pausa pranzo
Pausa pranzo

Gli spazi previsti per ogni tenda sono sempre stati, a maggior ragione oggi, più che sufficienti per garantire un distanziamento che garantisca salute e privacy. Non dimentichiamo poi che tutte le attività si svolgono all’aperto ed i pochissimi spazi comuni al chiuso sono facilmente gestibili.

Anche i servizi igienici/bagno e/o doccia, sono generalmente realizzati con strutture aperte, molto arieggiate e da sempre puliti e igienizzati più volte al giorno, diciamo almeno ogni 3 o 4 ore, cosa che tutto sommato risulta più frequente che in molti bar o ristoranti, dove la pulizia viene effettuata generalmente 1/2 volte al giorno.

I campeggi sono dotati di un servizio di controllo notturno, con divieto di accesso ad estranei che rende il soggiorno sicuro, la presenza poi di numerosi nuclei di persone scoraggia eventuali malintenzionati.

Regole comportamentali

L’atteggiamento dei campeggiatori è generalmente molto rispettoso delle regole e soprattutto del relax proprio e altrui, per cui è difficile incorrere in schiamazzi o vicini particolarmente rumorosi. La clientela dei campeggi è sempre molto variegata e con provenienza sempre internazionale, cosa che per noi risulta molto interessante anche dal punto di vista culturale.

Campeggio in seconda fila
Campeggio in seconda fila
Campeggio Krk
Campeggio Krk

Chi ha bambini, potrà utilizzare questa forma di vacanza per stimolare i propri piccoli e per renderli più autonomi. Questo in quanto la vita del campeggio li aiuterà ad imparare a fare da soli, per esempio per recarsi ai bagni o per una semplice passeggiata tra le vie del camping, per recarsi al negozio del campeggio per acquistare il pane oppure a rispettare le regole di silenzio adottate dagli ospiti.

Svago e attività

Gli amanti della movida o dell’happy hour non dovranno rinunciare a nulla in quanto niente vieta di uscire dal campeggio e frequentare ristoranti, bar o discoteche presenti nella zona; mentre gli amanti della natura e del relax potranno restare perennemente in infradito e costume da bagno per tutta la durata della vacanza senza fare nulla.

Ultimamente sono aumentati i campeggi che, alle tradizionali piazzole per tende o camper, hanno aggiunto e ammodernato le strutture fisse tipo bungalow. In certi casi questi bungalow sono vere e proprie ville su due piani con veranda, aria condizionata e piscina, tanto confortevoli da fare invidia a strutture di lusso.

Bisogna dire che il costo di queste strutture, varia molto e tende ad avvicinarsi al costo di appartamenti o alberghi.

Conclusioni

La prova che il campeggio può soddisfare le esigenze di molti viaggiatori l’ abbiamo avuta osservando gli ospiti dei vari campeggi in cui siamo stati, spaziando da giovani e studenti “zaino in spalla”, a pensionati che si godono la pensione “svernando” per mesi interi al mare, alle famiglie con bambini piccoli, a temerari cicloturisti o motociclisti e tutti hanno sempre dato l’ impressione di apprezzare molto la formula.

Sicuramente possono verificarsi contrattempi dovuti al mal tempo o altro, ma come in tutte le cose nulla è tanto grave da non poter essere tollerato. D’altra parte anche nei villaggi turistici o negli alberghi non sempre tutto è perfetto.

Nostre esperienze

Nel corso dei nostri viaggi abbiamo dormito in tenda in ambienti che non dimenticheremo come il deserto del Sahara o il bush del Botswana, ma senza arrivare a questi estremi, molte spiagge o molti verdissimi prati del nord europa, resteranno per sempre nel nostro cuore.

Safari Camping in Botswana
Safari Camping in Botswana
Pernottamento a Hofn
Pernottamento a Hofn

Senza voler effettuare particolari elenchi, abbiamo utilizzato la tenda  in CORSICA  Ile Rousse, Croazia Isola di Krk, Spagna Costa Brava, Francia Costa Azzurra, Italia Dolomiti,  Liguria,  LAZIO E TOSCANALAGO DI GARDA, ISLANDA Ring Road,  LIBIA deserto dell’ Acacus,  BOTSWANA Chobe NP e Moremi Game Reserve. Tanto a nord quanto a sud, al caldo ed al freddo, possiamo dire che anche le pochissime volte in cui abbiamo trovato mal tempo non abbiamo mai avuto particolari problemi.

Se hai deciso che questo è il viaggio che fa per te e desideri avere ulteriori informazioni più dettagliate, puoi inserire un tuo commento a questo articolo oppure puoi inviare la tua richiesta via mail all’indirizzo del blog: diariodibordo3@gmail.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...